Gigi D’Alessio: “Io e Anna stiamo ancora insieme!”

Tutti i giornali di gossip hanno recentemente parlato della rottura tra Anna Tatangelo e Gigi d’Alessio. Sembrava una notizia vera, dopo aver visto foto della cantante sulla neve da sola con il figlio ed il giorno del suo compleanno. Tra l’altro proprio su Instagram aveva scritto che salutava l’anno vecchio e tutte le persone che non facevano più parte della sua vita.
Parlava di rinascita, di nuovi inizi e secondo molta gente faceva riferimento alla sua relazione ormai giunta al capolinea con il caro Gigi.

Ma inaspettatamente lui ha smentito il tutto. Ospite a Verissimo, il programma condotto da Silvia Toffanin, il cantante ha parlato della sua magnifica carriera, dei suoi concerti, dei suoi singoli che hanno fatto successo anche all’estero e… della sua vita sentimentale.
Ecco cosa ha detto: “In tutte le case può succedere che si litighi o si discuta e magari uno dica: stiamo un attimo distanti, per cercare anche di capire. Io e Anna siamo insieme da 12 anni, non da un giorno. A me fanno male tutte queste cattiverie che le addossano. Non è vero assolutamente nulla. Sono le crisi che possono succedere a tutti. Stiamo bene. La verità è che a volte, stare un po’ distanti fa bene all’amore”.

“E’ anche colpa delle donne!” – Rivelazione shock di Brigitte Bardot

Ormai il tema molestie sta spopolando anche nel mondo dello spettacolo e del cinema e sono tante le vip che hanno dichiarato di aver ricevuto avances o addirittura di essere state molestate da registi di una certa importanza.
Nulla giustifica una violenza verso una donna, ma c’è chi pensa che quest’ultima sia in parte responsabile. Ed è il caso di Brigitte Bardot, la quale ha dichiarato di non essere mai stata molestata e che molte donne fanno le “gatte morte” per ottenere successo.

Ha detto così: “Io, nella mia carriera, non sono mai stata abusata o molestata, come si usa dire oggi ma, molte volte, ho ricevuto frasi che riguardavano la mia bellezza, il mio corpo, il mio bel sedere ma questo non mi ha mai sconvolto. Sono molte le attrici che fanno le gatte con i produttori al fine di acchiappare una scrittura in un film, poi, per fare parlare di sé, dicono di essere state molestate. E qui non mi riferisco alle donne in generale ma proprio alle attrici che sono disposte e disponibili alle avance degli uomini che hanno in mano il loro futuro professionale. Denunciare alcune “molestie” è una cosa ipocrita, ridicola e senza interesse. Occupa il posto di temi più importanti che potrebbero essere discussi. In realtà piuttosto che giovargli, tutto questo finisce per nuocere loro.”

Il Jobs Act: cosa ne pensa Matteo Renzi?

Con l’espressione Jobs Act si fa riferimento ad una riforma del diritto del lavoro (chiaramente in Italia). Essa è stata introdotta nel 2014, durante il governo Renzi, il quale ha la facoltà di modificarla o addirittura di eliminarla.

La possibilità che il Renzi e il suo Pd possano tornare a governare il nostro Paese non è affatto da escludere e proprio per questo, in un recente incontro politico, il segretario Matteo Renzi ha voluto rinfrescare un po’ il concetto, aggiungendo alcune sue impressioni legate ai cambiamenti che si son verificati da quel momento ad ora.
Ecco alcune sue parole: “Il Jobs Act ha dato una spinta alla ripartenza, tuttavia non è sufficiente. Prima di noi la situazione era di vera emergenza: Berlusconi e la Lega ci hanno portato a un passo dalla bancarotta. Non so come possa Berlusconi negare la realtà dei fatti. Non ho mai detto che è un pericolo per la democrazia ma dal 2008 al 2011 con il governo di Berlusconi e della Lega l’Italia ha vissuto una crisi devastante. Il milione di posti di lavoro promessi da lui, li abbiamo realizzati noi. Berlusconi alla prova del governo ha fallito”.

Cosa accadrà in vista delle elezioni il prossimo mese? Non ci resta che attendere!

Isola dei Famosi: la fobia della Cipriani e il rifiuto di Alba Parietti

Ieri sera è iniziata una nuova edizione dell’Isola dei Famosi, il reality show condotto da Alessia Marcuzzi su Canale 5.
E’ bastata una sola puntata e già ne abbiamo viste di cotte e di crude: un Francesco Monte pronto a ritrovare sé stesso, un Giucas Casella carichissimo ma allo stesso tempo terrorizzato da diversi aspetti dell’isola e una Francesca Cipriani che ha dato spettacolo per un quarto d’ora abbondante a causa della sua fobia nel lanciarsi in acqua dall’elicottero, pur essendo munita di giubbotto di salvataggio.
I personaggi che ci faranno divertire in questa edizione non mancano affatto, anche se potevano essere ancor di più.

Un esempio? La ribelle e simpaticissima Alba Parietti che ha rinunciato a partecipare all’Isola dei Famosi senza alcun tipo di rimpianto. Ecco cosa ha detto a riguardo: “Escludo categoricamente la mia presenza all’Isola dei famosi e i vertici Mediaset sanno benissimo, che mai farei come concorrente questo genere di programma, che mi vede divertita spettatrice da casa, non mi interessa. Sono stata spesso opinionista e spettatrice, massimo rispetto per chi decide di andarci, ma non lo farei mai e non gradisco girino bufale del genere sul mio conto perché ledono a mio avviso la mia credibilità e il rispetto che il pubblico ha per me.”

Il conflitto Lorenzin – Salvini!

In vista delle elezioni politiche, ogni partito sta stilando il suo programma politico. E a tal proposito Matteo Salvini, non si ferma ad elencare le proposte ma aggiunge sempre un po’ di suo, esprimendo opinioni forti che creano grandi discussioni, basti pensare alle sue discriminazioni razziali e/o di religione.

Questa volta ha voluto parlare della questione vaccini: secondo Salvini è giusto farli ma non deve esistere l’obbligo. La sua teoria va così contro agli ordini stabiliti da Beatrice Lorenzin, che ha subito risposto al tutto: “La Lega sui vaccini mostra di essere peggio che populista. Ma di perseverare nell’estremismo dell’incompetenza. La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega, che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l’obbligatorietà vaccinale, è uguale a quella del Movimento 5 Stelle. La Lega gioca, per qualche voto in più, sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli, rischiando di continuare a perorare una causa no vax che mette seriamente a rischio le campagne di informazione scientifiche e sanitarie. L’Italia va vaccinata dagli incompetenti.

Insomma, il Ministro della Salute sembra aver preso sul serio le provocazioni di Salvini. Tra i due adesso il clima è molto rigido e di sicuro una replica del segretario della Lega non si farà attendere.

Federica Nargi smentisce la sua anoressia!

Le ultime foto della ex velina di Striscia la Notizia, Federica Nargi, hanno suscitato diverse polemiche legate alla sua eccessiva magrezza. I commenti poco carini non sono mancati: è stata infatti accusata di essere diventata anoressica e di non essere un bell’esempio per le adolescenti o comunque le ragazze che sognano di far carriera.

Delle accuse molto pesanti, che di certo non hanno suscitato un’ottima reazione in Federica. Così, lei ha deciso di zittire tutti subito, smentendo questa tesi:

“Sono dimagrita perché sono una persona ansiosa. Scrivetemi pure che sono troppo secca, lo vedo da sola, ma non permettetevi di usare la parola anoressia. E’ una malattia grave! Non ho mai voluto cancellare commenti negativi sui miei profili, aldilà di quelli volgari. Accetto le critiche, servono per crescere e non ho mai avuto la presunzione di dover piacere a tutti. Quello che non accetto è la faciloneria con la quale al giudizio viene abbinata la malattia. Sono dimagrita perché sono una persona ansiosa e voglio sempre fare tutto da sola, ed è stato un periodo davvero intenso. Sono la prima che vorrebbe avere qualche chilo in più, ma per me è dura quanto per altri dimagrire…”

Ed aggiunge: “Scrivetemi pure che sono troppo secca, lo vedo da sola, ma non permettetevi di usare la parola anoressia. E’ una malattia, è grave e rovina la vita di tante ragazze e delle loro famiglie. Non è qualcosa su cui scherzare, non è un offesa o un giudizio. A me basta un periodo di riposo per riprendere i chili persi, non combatto quotidianamente contro un’ossessione. Le cose importanti sono altre: vivo dei sorrisi di mia figlia, dell’amore del mio compagno e gli abbracci della mia famiglia e dei miei cari.. e vi assicuro che per me sono meglio due chili in più che due in meno”

Scopri come creare un impasto base per pane!

Come ben sapete, l’impasto che si utilizza per creare la pasta differisce da quello per il pane, per le pizzette e per le focacce. Questo perché si utilizza un impasto lievitato a base di farina, acqua e sale.
Ma qual è il giusto procedimento da seguire?

E’ semplicissimo. Se volete preparare 800 g circa di impasto base per pane, dovete innanzitutto sciogliere 15 g di sale in 2,5 dl di acqua tiepida. Dopodiché, riponete il liquido in una ciotola ed aggiungeteci il lievito di birra (sbriciolato). Mescolate il tutto e versatelo al centro della “montagnetta” di farina che avrete disposto su una tavolozza (o un tagliere, l’importante è che sia una base solida ideale per impastare).

Unite il tutto e con le mani lavorate tutti gli ingredienti, in modo tale da ottenere un impasto che sia omogeneo e soprattutto né troppo secco e né troppo appiccicoso. Stendete il composto più volte fino a formare una palla. Adesso mettetela in una ciotola: infarinatela e lasciatela lievitare per almeno 1 ora in un luogo tiepido (ma non troppo umido).
Trascorso il tempo richiesto, prendete l’impasto e stendetelo nuovamente con le mani, dandogli la forma che più preferite.

A questo punto non vi resta che infornare e… buon appetito!

Scopri le caratteristiche dell’iPhone X!

Il momento fatidico è arrivato: è stato annunciato il nuovo modello di smartphone della casa Apple e si chiama iPhone X!
Come mai non porta un numero ma si è deciso di denominarlo in questo modo?
Per il semplice fatto che è unico e che presenta delle caratteristiche senza eguali! Scopriamole insieme!

1. Riconoscimento facciale: Ebbene sì, con questo nuovo cellulare non ci sarà più soltanto il riconoscimento dell’impronta digitale ma anche quello del volto! Si tratta di una vera e propria innovazione, perché non solo riesce a capire perfettamente se sei tu a voler sbloccare il telefono, ma registra nel corso del tempo tutti i cambiamenti che il viso potrebbe subire (ad esempio la comparsa di rughe o persino un taglio di capelli differente!)
Ti riconosce sempre, indipendentemente dal momento della giornata perché è in grado di funzionare sia di giorno, che di notte.

2. La fotocamera: oltre ad essere doppia è disposta in verticale, a differenza dell’ iPhone 7 Plus. Essa è di 12 MP ed è in grado di realizzare foto di ottima qualità, zoom impeccabili ed effetti da macchina fotografica reflex.
3. Ricarica wireless: il fatto che avvenga il tutto senza fili, ha portato di conseguenza ad un altro cambiamento, ossia il retro. Esso è completamente di vetro e non più in alluminio.

Ma quali sono i costi?
L’iphone X sarà disponibile dal 3 novembre: i costi negli Stati Uniti si aggireranno sui 999 dollari, mentre in Europa per la versione base sarà necessario spendere ben 1200 euro Questo significa che per poter avere il top di gamma, il costo sarà di 1499 euro.

Esplosione nella metro di Londra: è terrorismo?

A Parsons Green, precisamente nei pressi di Fulham (Londra) si è verificata un’esplosione all’interno della metro: si parla di una trentina di feriti e per fortuna nessuno di loro è in pericolo di vita (solo lievi ustioni o segni dovuti all’affollamento improvviso dato dal panico).
Si sta indagando sul caso senza sosta e secondo varie fonti, tra cui la polizia locale, molto probabilmente si tratterebbe nuovamente di un attacco terroristico.

L’esplosione, che si è verificata alle 8.20 del mattino locale è stata originata da un secchio di plastica bianco situato all’interno di una borsa da spesa lasciata vicino ad una delle porte di ingresso/uscita.
Attualmente un tratto della District Line (la linea verde) è stato reso inaccessibile per giuste ragioni di sicurezza.
Si sospetta su un uomo, ma non si hanno ancora delle certezze.

Theresa May, la premier britannica, dichiara di essere solidale e dispiaciuta per l’accaduto. L’unica “mezza fortuna” è che la bomba non è esplosa completamente, in quanto era stata fatta in casa in maniera obsoleta ed il timer alla quale era collegato, non ha funzionato alla perfezione.

Ora tutta la città di Londra è sotto shock e si spera di avere al più presto notizie sul responsabile dell’accaduto.

Come incrementare i followers su Instagram?

Instagram è un app ma allo stesso tempo un social network che consente agli utenti di scattare foto, applicando una serie di filtri.

Con i nuovi aggiornamenti (come ad esempio le stories e le dirette) svolge numerose funzioni anche in termini di advertising e di business.
Sì, con Instagram si può anche guadagnare, ma per poter arrivare a fare marketing, è chiaro che bisogna innanzitutto disporre di un buon seguito.

Più followers si hanno e più c’è la possibilità di ricavarne in futuro dei guadagni o ad esempio, collaborare con numerose aziende che decideranno di omaggiarvi dei loro prodotti in cambio di una recensione o di un repost contenente la foto del prodotto.
E’ ovvio quindi, che per ricevere tutte queste agevolazioni, bisogna avere delle cifre convincenti di followers.

Ma come si fa ad incrementare il numero di followers?
C’è chi ricorre a dei pagamenti, per “comprarsi” i followers e questo lo si può notare nei profili che improvvisamente e magicamente crescono in maniera repentina.
Ma se non si vuol ricorrere a questo metodo e si vuol aumentare di seguaci in maniera del tutto naturale esistono dei piccoli trucchi.
Vi garantiamo che all’inizio non sarà per nulla facile.
E’ molto probabile che per alcuni mesi vi sembrerà che la situazione non sia cambiata molto, ma state pur certi che con una grande forza di volontà ma soprattutto costanza, riuscirete a raggiungere un bel seguito.

Cosa fare dunque?
Innanzitutto dovrete trascorrere un po’ di tempo sul social quotidianamente: se pensate di aumentare i vostri followers collegandovi su Instagram una volta ogni 3-4 giorni state sbagliando di grosso. Non funziona così. Dovete essere costanti nel collegarvi quotidianamente e postare (se non riuscite a pubblicare ogni giorno dei contenuti non è una tragedia!).

Ciò che conta è il fatto di essere “attivi” su Instagram. Come?
Dovete innanzitutto cercare di seguire alcuni profili popolari (ovviamente a vostro piacimento) ed evitare allo stesso tempo di seguire troppa gente, in quanto correte il rischio di trovare successivamente la vostra homepage troppo piena di contenuti, così tanti da non riuscire a distinguere quelli che contano di più.
Oltre a seguire dovrete svolgere altre attività: lasciare likes e commentare.
In questo modo avrete una maggiore possibilità di essere notati.

Poi, evitate (se potete) di seguire troppa gente che non ricambia il vostro “follow“. Per scoprire chi non ricambia il segui o smette di seguirvi, ci sono tantissime app sul play store che vi consentiranno di analizzare questi dati, compresi gli insights (ossia il numero di visualizzazioni e l’andamento dei vostri post).

Cercate di postare foto in “orari popolari“, vale a dire la mattina, ad orario di pranzo o ad orario di cena. Se postate nelle ore notturne, è difficile che possiate avere molto successo (almeno nei Paesi limitrofi in quanto dispongono del vostro stesso fuso orario).

Date precedenza ai commenti rispetto ai likes. Ogni giorno si ricevono numerosi mi piace alle foto su Instagram ed è molto alto il rischio di non essere notati: con un commento invece, la situazione cambia perché in questo modo create una sorta di interazione tra voi e quel profilo.

I vostri like e commenti nei confronti degli altri profili instagram sono essenziali ma non gli unici a contare. Ciò che importa in primo luogo sta nella qualità dei contenuti che caricate.
Potrete anche commentare ogni singola gallery esistente in quel social ma se non arricchite il vostro profilo con foto accattivanti, sarà molto bassa la probabilità di incrementare.

Cercate dunque di pubblicare foto convincenti, ad alta qualità ma soprattutto di vostra proprietà!
Solo in questo modo riuscirete ad apparire unici rispetto alla massa!